A sette anni dalla concessione e dalla fine dei lavori, la soddisfazione dell’ad Cervetti: “Premiati i nostri sforzi, anche questo passo è compiuto”

Soddisfazione in Italiana Coke per l’arrivo della prima tranche – 12 milioni di euro – del finanziamento del Ministero dello Sviluppo Economico, accreditata ieri, 11 maggio 2020, sui conti correnti della società.
Il cosiddetto “finanziamento Mise” è un prestito agevolato di Cassa Depositi e Prestiti e Mediocredito Centrale che assicura a Italiana Coke credito per circa 15 milioni di euro, cui si aggiungono 1,7 milioni a fondo perduto. E’ legato agli imponenti lavori di ambientalizzazione della cokeria eseguiti da Italiana Coke – unica tra le cokerie italiane – nel 2013, e con mezzi propri.
“Anche questo passo è compiuto. E’ il risultato – commenta Paolo Cervetti, ad di Italiana Coke e delle altre aziende del gruppo – di un grande sforzo di pianificazione e di un lavoro incessante, per il quale debbo ringraziare lo studio legale Cristoffanini e il direttore finanziario di Italiana Coke Franco Bagnasco, che con pazienza e inusuale competenza hanno saputo spiegare ai tanti interlocutori del sistema bancario la fondatezza delle nostre posizioni, superando i punti ostativi sollevati in questi anni.”
Cervetti conclude: “I fondi appena ricevuti sono doppiamente importanti, non solo come concreta testimonianza della affidabilità e serietà del gruppo, ma altresì perché intervengono in un momento di particolare difficoltà delle aziende, colpite dalla crisi economica generata dal Covid 19 in tutto il mondo”.

Ufficio stampa gruppo Italiana Coke
stampa@gruppoitalianacoke.it